Cecilia Gatto Trocchi

Darwin? E’ in via di estinzione, di Cecilia Gatto Trocchi
L’articolo di Cecilia Gatto Trocchi è preceduto da una cronaca redazionale dell’episodio che è oggetto poi di commento.
da “La Nazione” del 13/8/1999, p. 18
I fondamentalisti del Kansas cancellano la teoria dell’evoluzione dalle scuole. Ma anche gli scienziati sono divisi
Darwin? È in via di estinzione
È tutto da rifare: nei libri di testo delle scuole del Kansas verrà depennato ogni riferimento all’evoluzione come motore della vita sulla Terra, ma anche al Big Bang come istante primordiale dell’universo. […] Nelle scuole elementari, medie e superiori non sarà vietato parlare di evoluzione, ma gli insegnanti non avranno il supporto di alcun testo e potranno farlo solo presentando come una teoria non strettamente scientifica […]. Ogni conoscenza in fatto di evoluzione sarà comunque inutile per gli studenti cui preme soprattutto passare gli esami, visto che nessuno farà mai loro domande al riguardo. […] Dopo questa sentenza, Alabama, Nebraska e Nuovo Messico, sotto la pressione dei creazionisti, hanno già etichettato come “possibile” l’evoluzione che in New Hampshire, Ohio, Tennessee, Texas e Washington si può insegnare ma solo parlando anche degli argomenti contrari. […] I creazionisti […] ammettono la “micro-evoluzione”, o cambiamenti e adattamenti genetici in seno a una specie, ma bocciano la macro-evoluzione, cardine dell’evoluzionismo, che fa dell’uomo un prodotto di necessità della sopravvivenza delle specie e non il frutto di un disegno divino.

di Cecilia Gatto Trocchi
La vicenda del Kansas apparentemente grottesca induce a varie riflessioni. L’evoluzionismo di Darwin […] era e restò sempre un’ipotesi. Anche le scoperte di fossili di vario tipo, che ricevettero un grande impulso dalle teorie di Darwin, forniscono elementi e organismi già determinati e non in successione. I cosiddetti anelli mancanti non sono stati mai trovati. Nessuno era in grado di dimostrare scientificamente il passaggio evolutivo che dalla farfalla conduceva all’elefante. […] Attualmente nessuno scienziato serio crede nella macroevoluzione così come la presentò Darwin. Gli evoluzionisti d’acciaio (e ce ne sono ancora molti) “ritengono, credono e ipotizzano soltanto” usando termini che poco hanno di scientifico. […] L’evoluzionismo, con l’ipotesi del passato animale, fornisce una rappresentazione dell’uomo estremamente utile al mondo contemporaneo, basato sulla competizione e sulla lotta per il successo. […] La questione del Kansas è più complicata di una semplice contrapposizione tra l’America “evoluta” e l’America oscurantista. Si tratta di due partiti, di due ideologie, di due visioni del mondo entrambe mitiche che tentano di sondare il mistero della vita ancora oggi inesplorato.
Sito a cura dell’A.I.S.O. Associazione Italiana Studi sulle Origini – aggiornato il 19/11/2013

Antidarwinismo in Italia
di Silvano Fuso
Una panoramica proposta da Silvano Fuso del CICAP (Comitato Italiano di Controllo Affermazioni sul Paranormale)

Link internet: http://www.cicap.org/articoli/at101151.htm

Cecilia Gatto Trocchiultima modifica: 2013-11-23T07:38:00+00:00da unius-rei
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento